Notizie

Risultato della ricerca

Alessandro Sitzia_interno palmavera

La Sardegna presente al Salone internazionale di Ferrara

31/05/2022

Il Segretariato regionale sarà presente al Salone del restauro di Ferrara il prossimo 8 giugno 2022 con tre convegni relativi al restauro e alla valorizzazione del patrimonio archeolgico e architettonico.

Scavi Domus dei mosaici marini

Scavi alla “Domus dei mosaici marini”. Scoperti nuovi ambienti mosaicati.

13/05/2022

Durante i primi quattro mesi di scavo archeologico sono emersi un nuovo ambiente con mosaico pavimentale e un altro grande vano rettangolare absidato che fanno sorgere nuovi interrogativi sull’antico complesso.

Ex convento di San Francesco. Si apre una pagina importante della storia giudicale della Città di Oristano

08/05/2022

Lunedì 9 maggio 2022 prenderanno avvio gli scavi archeologici all’ex convento di San Francesco, per i quali sono stati riservati ben 75.000 euro.

Nostra Signora Delle Grazie, Bitti- Foto di Patrizia Tomassetti

Chiesa di Nostra Signora delle Grazie di Bitti: nuovi interventi di restauro e conservazione.

29/03/2022

Bitti è stato uno dei paesi più duramente colpiti dall’alluvione del 2020, una catastrofe che ha provocato la perdita di vite umane e il danneggiamento del patrimonio culturale.

La Chiesa di Nostra Signora delle Grazie, con il suo bellissimo altare barocco ha subito, e continua a subire, ingenti danni a causa delle infiltrazioni dell’acqua dell’umidità persistente.

Nuraghe Santu Antine, Torralba

Percorsi archeologici tra le Valle delle Janas e la Valle dei Nuraghi.

18/03/2022

Tre eccellenze del patrimonio archeologico della Sardegna saranno parte della nuova programmazione  2021-2023 del Ministero della cultura: Sant'Andrea Priu a Bonorva, Nuraghe Sant'Antine a Torralba e Nuraghe Oes a Giave. Sono iniziati i sopralluoghi conoscitivi per individuare gli interventi da mettere in atto in continuità con i lavori di scavo, restauro e valorizzazione attualmente in corso a cura dei Comuni e della Regione.

Lectio magistralis 20 dic (4)

Rotte marittime e traffico di opere d'arte fra Napoli e la Sardegna tra XVI e XVII secolo

17/12/2021

Come altri tipi di merce, anche le opere d’arte viaggiavano lungo le rotte mercantili, contribuendo alla contaminazione dei linguaggi artistici e al mutamento del gusto.

Pierluigi Leone de Castris, professore di Storia dell’arte moderna all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli presenterà una relazione sui rapporti artistici tra Napoli e la Sardegna in età moderna.

Porto Torres - Domus dei mosaici marini

Alla riscoperta dell’antico splendore della Domus dei mosaici marini di Porto Torres.

14/12/2021

Ripartono gli attesissimi lavori di scavo, restauro e valorizzazione della dimora signorile di età romana imperiale, con un finanziamento ministeriale di 577.200 euro.

BMTA2021

Il Segretariato regionale presente alla Borsa mediterranea del turismo di Paestum

24/11/2021

La Sardegna sarà presente alla Borsa del turismo archeologico di Paestum con i nuovi strumenti di promozione del turismo culturale di realtà aumentata e navigazione interattiva. I templi di Paestum dal 25 al 28 novembre saranno lo scenario mozzafiato della Borsa mediterranea del turismo archeologico, una delle più importanti manifestazioni legate a questo settore, sempre più orientato verso forme di turismo lento, esperienziale e sostenibile.

500 operatori alla vigilanza

CONVOCAZIONE PER LA SOTTOSCRIZIONE DEI CONTRATTI INDIVIDUALI DI LAVORO

17/11/2021

I candidati del concorso dei 500 operatori alla vigilanza sono convocati in data 29 novembre 2021 presso la sede dello scrivente Segretariato Regionale del MIC per la Sardegna, nel Largo Carlo Felice n. 15, Cagliari per la sottoscrizione del relativo contratto individuale di lavoro. https://www.sardegna.beniculturali.it/it/494/selezione-500-operatori-alla-custodia

Ambiente 3 della grande struttura 1 in corso di scavo_foto di Paola Mancini

Conclusa la campagna di scavo e restauro del complesso archeolgico Belveghile

05/11/2021

Si è conclusa la prima fase di lavori destinati alla valorizzazione e alla fruizione turistica del complesso archeologico Belveghile, a cui sono stati destinati € 300.000.00, parte del finanziamento ministeriale complessivo di € 1.000.000,00. Durante questa fase, che ha riguardato lo scavo e il restauro del sito, sono state rinvenute strutture architettoniche inedite e numerosi reperti che arricchiscono le conoscenze sulla civiltà nuragica.